Jennifer Lopez ai Grammy 2013: la sua gamba fa dimenticare quella di Angelina Jolie

di Mariella Jannuzzi Commenta

Uno spacco vertiginoso che poco lasciava all’immaginazione quello sfoggiato da Jennifer Lopez ai Grammy 2013, tanto da far dimenticare la ormai storica gamba di Angelina Jolie dello scorso anno. Giusto per ricordare, fasciata in un elegante abito, la Jolie non aveva fatto nulla per nascondere la sua magrissima gamba che usciva dal profondo spacco dell’abito.

Alla vigilia dei Grammy 2013 fosse stato diramato una sorta di regolamento che riguardava gli abiti ‘consigliati’ da indossare per non sucitare clamore. Si sconsigliavano vivamente abiti molto scollati, suggerivano di non lasciare scoperte parti del corpo troppo vicine al lato B, oltre che spacchi inguinali. Tutto all’insegna del decoro.

In effetti, sul red carpet dei Grammy 2013 si è visto proprio questo, tranne qualche eccezione. È il caso di Jennifer Lopez che si è presentata incredibilmente sexy, abito nero asimmetrico, solo un braccio scoperto, tutto sommato semplice e casto, se non fosse stato per quello spacco incredibilmente profondo da lasciarle completamente scoperta la gamba ben tornita e muscolosa, fino all’altezza dell’inguine.

Tanto è bastato per far impazzire i fotografi che non hanno lasciato Jennifer Lopez per un solo momento. Lei raggiante al fianco del suo compagno Casper Smart, si è donata ai paparazzi in ogni possibile posa per mostrare le sue grazie non del tutto nascoste.

La cosa più eccitante dei Grammy 2013 è stata la gamba di Jennifer Lopez, così hanno raccontato i giornalisti, quella unica gamba destra completamente scoperta, ha quasi suscitato più attenzione dell’evento stesso.

Per concludere con un paragone, se Jennifer Lopez con il suo abito scosciato ha puntato sulla sensualità, Angelina Jolie lo aveva fatto per lo stile.

Photo credit: Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>