Calendario 2010: ritorna il mito di Moana Pozzi, Riccardo Schicchi la ricorda

di Mariella Jannuzzi Commenta

Moana Pozzi è diventata un mito, lo sappiamo ormai tutti, dopo la fiction trasmessa da Sky che racconta della sua vita, del successo come pornostar, la sua carriera è stata costellata di successi, non solo porno, tanto amata da non aver mai messo completamente a tacere le voci che la vogliono ancora viva, a quindici anni dalla sua scomparsa, a soli 33 anni, Moana Pozzi resta nell’ immaginario volutamente nascosta da qualche parte. Tutto questo l’ ha trasformata in una leggenda.

Riccardo Schicchi ha pensato di dedicarle il calendario 2010 “Ricordo di Moana”, così si chiama, in 12 scatti il regista e fotografo hard fa rivivere la pornodiva trasformandola in icona.

Moana Pozzi nasce da una famiglia benestante, vuole arrivare al successo puntando sul suo corpo, che amava profondamente, mai intimidata dalle critiche dei più, riesce ad entrare nell’ entourage di Riccardo Schicchi che l’ ha portata all’ apice del successo nel porno.

Con la sua amica Llona Staller, Moana Pozzi fonda il “Partito dell’ Amore”, carriera che non le riesce, ma viene considerata da tutti una donna intelligente e colta, apprezzata anche fuori dal suo mondo porno, invitata numerose volte in trasmissioni televisive dove non ha rinunciato a fare un passaggio completamente nuda, esibendo orgogliosamente il suo corpo.

Ufficalmente è morta il 15 settembre 1994, ma Maoana Pozzi non ha mai smesso di stare fra noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>