John Travolta e il sesso gay nelle saune

di isayblog4 Commenta

Hollywwod è sotto choc, non contento di aver rivelato la presunta omosessualità di John Travolta al “The National Enquirer”, Robert Randolph, designer di interni, torna alla carica parlando con “Gawker” svelando alcuni particolari piccanti dell’ attore: “A John piace far sesso nelle saune. Ha sempre amato i neri, poi i mediorientali, messicani, ispanici e ora gli piacciono i coreani” aggiungendo che non disdegna sedurre anche gli etero”. Sarà una combinazione che queste dichiarazioni arrivino a qualche giorno dal lancio del libro “You’ll Never Spa in This Town Again” ?

Il designer vuole evidentemente colpire John Travolta, dunque, spiega che lo ha visto spesso con altri uomini, non sempre sesso completo, la sua arma di seduzione è essere un divo di Hollywood piuttosto affascinante, proprio su quello punta per far cedere chiunque, perdendosi anche in particolari circa le sue preferenze. Le attenzioni di John Travolta sarebbe cadute anche su Robert Randolph: “Una volta si è avvicinato a me togliendosi l’asciugamano di dosso ma non me la sono sentita”, sembra anche che ultimamente preferisca i mediorientali.

John Travolta è sposato dal 1991, è padre di tre figlio, di cui uno recentemente scomparso, uno è in arrivo, è membro della Chiesa di Scientology che crede nella possibilità di “curare” e guarire dall’omosessualità. Conclude svelando che a Los Angeles tutti sembrano essere al corrente dei gusti sessuali di John Travolta. Per il momento l’ attore non ha fatto nessuna dichiarazione, Robert Randolph tiene a precisare che in occasione della prima intervista al “National Enquirer” si era sottoposto alla macchina della verità ed il risultato è stato che le sue risposte erano tutte verità.

L’ unica domanda è perché il designer tiri fuori tutta questa storia a qualche giorno dal lancio del suo libro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>