Eleonora Brigliadori all’Isola dei famosi fra “fase onirica” e bisogno di soldi

di isayblog4 Commenta

All’Isola dei Famosi 8 abbiamo imparato a conoscere un lato di Eleonora Brigliadori che osiamo definire originale, uno stile di vita fatto di acque pure, semini che quasi avvelenavano i suoi compagni, digiuni per auto punirsi di cose fatte contro il regolamento, un carattere notevolmente “pesante”, sempre voglia di puntualizzare, insomma, un comportamento che certo non l’ha messa in buona luce con i suoi compagni di avventura. Del suo famoso svenimento, che aveva dato il via ad una serie di notizie allarmanti sulla sua salute, Eleonora Brigliadori spiega, per l’ennesima volta, che si è trattato di esperienza di “fase onirica” in cui è stata sempre cosciente, una sorta di sonno profondo in cui aveva rivisto suo padre.

Tutto questo Eleonora Brigliadori lo racconta al settimanale Visto aggiungendo che, persa la sua eccessiva magrezza dell’Honduras, è tornata orgogliosamente ad indossare la sua bella terza di reggiseno, a dimostrazione che era tutto vero. In effetti, in Honduras era diventata un po’ troppo magra, i costumi le scivolavano di dosso.

Qualche anno fa Eleonora Brigliadori avrebbe fatto carte false per partecipare al Grande Fratello, arrivando al punto di chiamare un suo amico che lavorava nella produzione e chiedendo come potesse entrare nel reality. Impossibile, vista la sua notorietà. Con il tempo non era più interessata al papà dei reality, preferendo l’autenticità dell’Isola dei famosi.

Per anni ha respinto l’invito di Simona Ventura a partire per l’isola, ha accettato solo quest’anno per motivi squisitamente economici, in altre edizioni il compenso, secondo la sua opinione non era consoni alla sua professionalità: “Ho una famiglia cui pensare, un affitto da pagare, dei figli da crescere. E in questi ultimi anni ho avuto dal punto di vista economico dei momenti difficili, ma non mi sono mai piegata per i soldi, se è questo che intende, a fare delle cose che non erano secondo me accettabili”.

Eleonora Brigliadori ha una spiegazione anche per il suo essere “rompipalle”: “Il fatto è che quando vuoi fare arrivare un concetto, purtroppo non basta dirlo una volta sola, devi inevitabilmente ripeterlo per farlo entrare bene nella testa e il rischio è quello di essere noiosi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>