Pamela Anderson è stata violentata

di isayblog4 Commenta

Ci sono personaggi del mondo dello spettacolo, che non finiscono mai di stupire. Come nel caso di Pamela Anderson, che tra una trasgressione e l’altra, adesso ha raccontato una tragedia personale, lasciando tutti senza parole. L’ex bagnina della tv ha, infatti, detto di essere stata violentata a 12 anni a casa di amici. Un particolare che i più ignoravano, ma che ha prepotentemente riportato a galla.

Per la precisione, Pamela Anderson ha confessato questo dettaglio doloroso e inedito in occasione del lancio a Cannes della sua fondazione benefica. Ebbene anche lei ha dunque subito abusi sessuali, quando ancora era molto piccola. Sarebbe accaduto tutto a casa del ragazzo di una sua amica. Sarebbe stato il fratello maggiore di questi ad averle prima insegnato a giocare a backgammon, poi ad averle fatto provare un massaggio, fino allo stupro finale. Le circa 200 persone presenti sono rimaste sconvolte di quanto riferito e la Anderson ha così detto addio ad uno scheletro che teneva nell’armadio da tanto tempo.

Se la Anderson aveva 12 anni, ben più grande era il violentatore che aveva compiuto 25 anni. In più, per l’occasione, ha aggiunto di non aver avuto una infanzia facile, anche se è stata voluta bene tanto dai genitori. Le molestie cominciarono a sei anni addirittura, quando ci provò con lei pure la baby sitter.

Andò anche peggio quando le sue curve cominciarono a lievitare, attirando gli sguardi maschili. Uno dei primi fidanzatini la violentò con sei amici. Per l’ex Playmate, insomma, gli uomini dovrebbero essere un incubo. Per fortuna, sembra che negli anni non sia stato così. Molti i divorzi, ma l’amore ha sempre vinto e nel frattempo è anche impegnata per associazioni animaliste come Peta e Greenpeace. Sogna di dedicarsi agli altri e lo fa fino in fondo, cominciando dagli alberi, suoi amici prima dei suoi figli.

Photo Credit: Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>