Malika Ayane: Cesare Cremonini troppo bambino per durare

di Mariella Jannuzzi Commenta

Quando si era sfasciata la coppia Malika Ayane e Cesare Cremonini, si erano meravigliati un po’ tutti, ma poco o niente si sapeva dei motivi che li avevano portati a questa decisione. Non era passato neanche tanto tempo quando un’altra notizia aveva occupato le cronache rosa: Malika Ayane si era sposata con Federico Brugia.

A distanza di qualche mese, Malika Ayane, pronta a partecipare all’imminente Festival di Sanremo 2013, spiega i motivi della rottura con Cesare Cremonini, in una intervista al settimanale ‘Oggi’ parla del suo matrimonio con Federico Burgia, e si toglie qualche sassolino dalla scarpa per il suo ex compagno.

Cesare Cremonini si definiva un uomo migliore da quando stava con Malika Ayane, lei, invece, lo definisce un uomo immaturo, era un fidanzato bambino sul quale si poteva fare poco affidamento:

Un giorno ci siamo guardati e ci siamo chiesti: dove andiamo a finire?. Ed è finito tutto, meno la stima e l’amicizia. Ho già una figlia di sette anni, non potevo permettermi un fidanzato bambino.

La cantante non era stata particolarmente entusiasta quando Cesare Cremonini aveva commentato il suo matrimonio con un sonoro non ci credo, forse ancora ferito dalla decisione di rompere di Malika Ayane:

Quando è uscita la notizia del mio matrimonio ha reagito appunto come un bambino. Però siamo rimasti uniti: non molto tempo fa abbiamo cenato insieme ed è stato piacevole.

Malika Ayane conosceva da tempo Federico Brugia, regista di video, così si sono conosciuti. Si sono accorti di avere molte affinità ed hanno deciso di condividere la vita quotidiana, arrivando subito alla decisione di sposarsi. Tutto sta andando a gonfie vele, lei è convinta che sarà per sempre. Entrambi hanno dei figli, più o meno coetanei, una felice famiglia allargata:

Con mio marito Federico sono convinta che durerà. Lui ha arricchito la mia vita con due bambine che hanno l’età di mia figlia. Certo, un po’ mi sono complicata la vita, ma per fortuna abbiamo una tata come quelle dei telefilm. Il lunedì sera, nella nostra casa sui Navigli a Milano, abbiamo un rito: divano e film in dvd.

Una vita privata perfetta, dunque, per Malika Ayane, e, stando alle previsione, la cantante milanese di origini marocchine, potrebbe essere la vincitrice del Festival di Sanermo 2013, e chissà che non possa avverarsi anche questo sogno, di sicuro è la preferita.

Photo credit: Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>