Nicole Minetti un film porno di Riccardo Schicchi

di Mariella Jannuzzi Commenta

Si continua a parlare di Nicole Minetti, in questi giorni si è chiacchierato di lei e della sua relazione con Fabrizio Corona, sembra che si frequentino da un paio di mesi. Ma i rumors di queste ore dicono che per il consigliere regionale ci sarà un film porno. Ad annunciarlo è Riccardo Schicchi, regista e produttore che con il porno si è fatto un nome, oltre che un conto corrente corposo. Il business è troppo redditizio perchè qualcuno ci rinunci.

Riccardo Schicchi ha lanciato una vera e propria bomba all’Adnkronos, Nicole Minetti sarà la protagonista del film porno. Già qualche tempo fa era venuta fuori questa notizia, la consigliera aveva smentito tutto, con il tempo la notizia si era sgonfiata. Una delle tante voci infondate che la stessa Nicole Minetti aveva archiviato insieme alle altre, definendole solo gossip, a lei interessava solo fare politica.

Dopo lo stato di coma in cui era caduto Riccardo Schicchi, evidentemente si è ripreso alla grande e, con grande sorpresa, ritorna alla ribalta con il grande annuncio, nel quale comunica anche la fine della sua carriera di regista:

E’ un film destinato a rimanere nella storia del porno ed è il mio ultimo film. E’ stata lei stessa a dichiarare di voler fare sesso con il sexy avvocato.

Il collega che affiancherà Nicole Minetti, sarà il rampante avvocato Luca Di Carlo, legale di star del calibro di Michael Jackson, Rod Stewart e Cicciolina, di cui è stato anche compagno. Riccardo Schicchi racconta che le riprese del film inizieranno a settembre, il set un lussuoso appartamento. Orgoglioso di essere riuscito a mettere a segno il colpaccio della sua vita, in effetti, se così fosse, bisognerebbe fargli tanto di cappello. Un addio al porno per lui molto importante, un asso nella manica che gli consentirà di chiudere la carriera in bellezza.

Se in precedenza Nicole Minetti si era affrettata a smentire, questa volta tace, potrebbe essere la legge del “chi tace acconsente” o la meditazione di una querela per Riccardo Schicchi. Di sicuro un film hard non rientra nei parametri del consigliere regionale ma, non dimentichiamoci, che Cicciolina, al secolo Llona Staller, è stata parlamentare e, arrivata alla pensione, porta a casa tremila euro al mese.

Photo credit: Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>